* Il Kumihimo del Sole

Cartabianca dicembre 2006

La Regione 11.02.2009

 

CDT 8.08.06  

CDT 10.08.06

CDT 10.2006

GdP 8.8.06

GdP 10.8.06

La Regione 09.08.06

La Regione 10.08.06

 

Recensioni su IBS Italia (acquisti on line)      https://www.ibs.it/kumihimo-del-sole-libro-claudine-giovannoni/e/9788861220607

 

http://www.librierecensioni.com      (inserire il nome del libro)
Sito aNobii  [Mar 17, 2011]
Prendere in mano questo libro equivale ad entrare in un mondo fantastico eppure reale; quel che differenzia, purtroppo, i due aspetti sta nel fatto che l’autrice descrive un mondo dove le bellezze naturali sono ancora intatte, dove l’uomo ha rispetto per la natura e lotta per proteggere piante e animali, invece che distruggerli per fini economici, come invece spesso accade.
In un’ambientazione che mescola quindi, fantasia e realtà, si srotola questa splendida avventura, una storia che coinvolge, pagina dopo pagina, sempre di più. La Giovannoni dimostra, con Il kumihimo del sole, di possedere una sensibilità fuori dal comune legata ad un grande amore per il prossimo e per tutto ciò che la circonda. Il suo stile narrativo, fresco e semplice, rende questo romanzo adatto a persone di ogni età. I contenuti, fiabeschi eppure profondi e di grande rilevanza sociale, sono infatti espressi in modo tale da appassionare sia i più piccoli, che vivranno quest’avventura come una splendida fiaba, sia gli adulti, che avranno modo di riflettere su argomenti importanti e di conoscere, al contempo, luoghi incantati ma reali insieme a usi e costumi di popoli lontani, in un viaggio affascinante e magico.
In effetti, le splendide descrizioni ambientali che accompagnano le avventure dei protagonisti nascono, quasi sempre, da un’effettiva conoscenza dei luoghi citati, cosicché l’autrice riesce ad essere precisa e coinvolgente al punto da far provare al lettore la sensazione di essere lì, accanto a Iggi, Ciccina e gli altri, e di percepire gli stessi suoni e gli stessi odori.
Bello e profondo, ricco di riflessioni e di un’aura di dolcezza e spiritualismo, con una trama avvincente e scorrevolissima, il romanzo è una continua sorpresa che lascia delle questione sospese la cui conclusione è svelata nel seguito di quest’avventura, Il cristallo della pace.
Un ulteriore punto di merito alla Giovannoni va dato per un aspetto importante e cioè la coerenza dimostrata tra ciò che racconta come scrittrice e ciò che vive come donna: l’altruismo e i valori umani che tanto traspaiono dalle parole del suo libro sono espressi, nella realtà, dalla decisione di devolvere i proventi delle vendite ad associazioni umanitarie che si occupano della tutela dei bambini, un motivo in più per acquistare i suoi romanzi!
Maria G.

Sito aNobii  [Sep 24, 2009]
Avventuroso, socialmente impegnato e pieno di amore, inteso come sentimento universale. Sono queste le tre definizioni che riassumono il contenuto “oltrelatrama” de «Il Kumihimo del sole» di Claudine Giovannoni (Seneca Edizioni).
Un libro profondamente legato all’autrice e alla sua famiglia, che si fanno da anni portavoce, anche nella vita reale, di valori importanti come la tutela del nostro Pianeta, da un punto di vista ecologico. «Il Kumihimo del sole» non è, infatti, solo una storia, bensì è uno strumento che, da una parte, mira a sensibilizzare soprattutto le nuove generazioni sul tema citato, spronandole a combattere il declino ambientale causato in particolare dal dilagante inquinamento e dallo sfruttamento non sostenibile delle risorse naturali; dall’altra, serve invece ad aiutare concretamente i meno agiati, laddove è più necessario, con la donazione dei diritti d’autore all’Associazione African Smile di Losone (Svizzera), la quale opera in Kenya (www.africansmile.ch) e al Progetto “Adozioni a distanza” in India, promosso da Coop Italia.
E già questa breve premessa dovrebbe bastare per convincervi a leggere il libro d’esordio dell’autrice ticinese, che al suo attivo ha già una seconda opera: «Nebbie nella Brughiera» di cui ho avuto modo di parlare qualche mese fa.
«Il Kumihimo del sole»: un libro, abbiamo detto, pieno di avventura e amore universale, ma anche di viaggi, di vita quotidiana, di piccoli gesti, e di grandi amici, di incontri imprevisti, ma non casuali, di ideologie mixate, di esperienze vissute… Dove la realtà si mescola, al pensiero di irreale, a sogni fatti a occhi aperti, a ipotesi di concretizzazione di teorie più mistiche e teosofiche, dove non può mancare anche un pizzico di sovrannaturale. A tratti, infatti, questo romanzo ricorda molto marcatamente il più noto best seller di James Redfield «La profezia di Celestino». Per alcuni può essere verità, per altri un gioco, per qualcuno una fonte di riflessione, per i più scettici o comunque meno idealisti, se non altro, una storia che merita attenzione; non fosse che per la piacevole narrazione di una vacanza… intrisa di colpi di scena. Per riassumerne la trama, cito dal libro stesso: «Ora la vacanza è diventata quasi una caccia al tesoro. Dietro ogni angolo, ci attendiamo qualcosa di nuovo, per i bimbi è davvero come un gioco, mentre per noi adulti è una «missione» che ha dell’impossibile».
Manuela Mazzi

Sito SENECA [12/09/2009]

Diversamente dall’altro romanzo di claudine (che ho anche trovato molto bello) il Kumihimo è più fantasioso ed irreale.
A suo tempo ne avevo discusso con l’autrice trovando speciale l’idea di volersi rivolgere al bambino che c’è in ognuno di noi. Avevo subito pensato alla tridimensionalità del Piccolo Principe di Saint-Exupéry.
Anche se lo stile narrativo-fabula non è il mio preferito, ci ho qui trovato un a sorta di guida turistica eccezionale (anche questa tridimensionale) e un buon suspense da vero romanzo thriller!
Il solito problema dello scrivere “a puntate” e lasciare il lettore con mille dubbi. Scusa ancora per il ritardo con il mio commento ma non mi piace scrivere.
Ciao Simone A.

Sito aNobii  [Aug 28, 2009]
Ciao Claudine…
Prima di tutto, voglio nuovamente scusarmi per la mia lentezza nel leggere il libro.
Ieri lo finito è lo trovato bello!
Diciamo che non è una delle mie letture preferite, come hai detto te non ci sono vampiri immortali e altra roba che interessa oramai gli adolescenti.
Ma l’immaginare il viaggio di Iggi, Ciccina e delle loro famiglie è stato davvero fantastico. Poi assieme a tutti i misteri lo ha reso ancora più interessante.
Due sottocapitoli mi sono piacciuti particolarmente: “La storia del Mercante persiano”, dove il figlio ha fatto davvero un bellissimo gesto e il sottocapitolo “Jesus”. Mi piace, perché nella sua inocenza di bambina Tatina le diventa amica, senza farsi problemi del suo hadicap, come daltronde anche gli altri.
Mammocchia è molto sensibile, come me e infatti mi ci sono rispecchiata molto, soprattutto alla fine.
Sarebbe davvero bello poter parlare con gli animali, come fa la princiessa Ciccina *___* Non si sa mai, se ci riusissi potrei capire perché il mio gatto a paura di me.
È davvero strano leggere un libro, di cui si conosce l’autrice, perché la si rispecchia con un personaggio specifico. Forse anche altre autrici hanno modellato un personaggio su di loro, ma noi lettori, non conoscendole personalmente non ce ne accorgiamo. Quindi è stata un’esperienza nuova e del tutto strana.
Spero che continuerai a scrivere e raccontare storie ai tuoi bambini, in un futuro saranno davvero delle persone fantastiche.
Con questo credo di aver detto tutto, certo come ‘critica’ non sono granché xD
Salutoni Karin
Sito aNobii ] Jul 3, 2009]
Come libro è simpatico e molto fantasioso, ma secondo me è più un libro adatto a bambini delle elementari che a dei ragazzi o adolescenti.
Sandra

Sito SENECA [22/06/2009]
Carissima Claudine, ecco che finalmente scrivo la recensione… ho letto il libro ormai diverso tempo fa’, ma me lo ricordo ancora molto bene e aspetto la prossima… “puntata”.
E’ stato bello leggerlo e mi sentivo pure io in vacanza, riuscivo a rivivere i bei momenti che ho passato in Asia… (mi manca l’Asia)… grazie!
Sono sempre molto contenta quando qualcuno che conosco riesce in qualcosa.. e vedo che tu ci sei riuscita molto bene, per me è stato facile leggere il tuo libro e mi è piaciuto il tuo semplice ma chiaro modo di descrivere gli eventi. E ancora complimenti per tutto l’amore che porti per la tua famiglia… un puro e bell’amore che è bellissimo da leggere e che fa stare bene chi legge…
Ti ringrazio per questo libro che mi ha dato tante emozioni e ti saluto tanto tanto !!
Un grande augurio di buone vacanze a voi tutti!!   Lore

Sito YOURBOOKS  [08/06/2009 12.48.36]
Mi è stato consigliato da un’amica che conosce l’autrice personalmente. Ho dovuto attendere un po’ prima di riceverlo in libreria così ho desistito. Arrivato in 8 giorni per ibs (comodamente al mio domicilio). Sono rimasta sorpresa non solo dall’avvincente trama che conduce per mano il lettore ma anche dagli insegnamenti sensibili e profondi. Speciale davvero! Anche se ritengo che i contenuti devono essere spiegati con un po’ più di cura a dei giovani lettori (OK per bambini dai 12 anni). Ora aspetto la continuazione! Una bella saga! Eliana  V.Ragazzetti

Sito YOURBOOKS  [01/05/2009 15.03.52]
La signora vive nel mio stesso paese dove io vengo per i fine settimane. Hanno parlato di lei al ristorante (curioso io di letteratura ordinare il libro in Locarno.) Forse i capitoli inizianti sono un po’ di leggere adagio ma in seguito è stato molto bello e davvero speziale. Anche se mia lingua è tedesco, senza sbaglio può essere molto interessante avere traduzioni anche in tedesco e inglese. Consiglio il roman a quelli che desidera una emozione nuova e grande profonda verso la natura e li animali. Ancora voglio conoscere la autrice e parlare con lei!  Müller A.
Sito YOURBOOKS  [23/04/2009 22.26.18]
Molto meglio dei racconti delle scrittrici Rodda e Rowling! Entusiasmante e molto reale, prima di regalare il libro a mio figlio ho voluto leggerlo e sono rimasta positivamente stupefatta. Mi complimento con la brava autrice e posso consigliare la lettura anche ad un pubblico di giovani. Tutto molto educativo e bello, insegnamenti di rispetto ed amore, proprio quello che manca in questa società. Grazie Mariagrazia
Sito YOURBOOKS  [12/04/2009 16.26.59]
E il primo libro che leggo di Giovannoni e devo confessare che mi ha davvero catturata. Lo stile è accattivante, fluido e incalzante; leggi e pensi “e poi cosa succede?” Interessante il parallelismo biografico legato alla fabula Un libro per riflettere: su quanto diamo e quanto riceviamo, ma soprattutto sul valore della fantasia e dei sogni. Notevole anche l’impegno ecologico e sociale che viene percepito durante la lettura. Insomma: è un bel romanzo che vale veramente la pena di leggere. Anch’io con grande impazienza attendo il secondo tomo. Cinzia
Sito YOURBOOKS  [25/03/2009 22.29.38]
Attendo con grande impazienza la continuazione, signora Giovannoni! In libreria mi hanno detto che dovrebbe uscire quest’estate, è una stupenda notizia poiché aspetto da un paio d’anni. Lei è una scrittrice veramente brava, i miei due bambini hanno letto con piacere la storia e mi hanno fatto un mucchio di domande sull’ambiente e la natura. Sorprendente come un racconto può influire positivamente sul comportamento umano. Cordiali saluti e grazie di vero cuore Viviana
Sito YOURBOOKS  [05/02/2009 11.58.16]
Una perla di saggezza che va assaporata attraverso una lettura attenta. Avvincente e bello, come già si evince dalle precedenti recensioni di altri lettori. Romanzo che non solo ho regalato a mio figlio, ma anche a colleghi d’ufficio! Molto apprezzato, cordialmente avv. Nussbaumer F.
Sito YOURBOOKS  [20/01/2009 9.55.27]
Il Kumihimo è un racconto fiabesco davvero speciale perché la scrittrice narra una storia vera, da lei vissuta (forse anche in un’altra dimensione) e condivisa con gli altri personaggi. E’ tanto reale da farti restare incanto dalle descrizioni ricche di particolari. Lungo questo percorso conoscitivo, mi sono sentita confusa, avviluppata in un alone di magia e mistero che ho poi voluto raccontare anche ai miei figli. A differenza di molte altre fiabe moderne, questa ha il pregio di insegnare il rispetto, l’amore, la tolleranza, la condivisione. Proprio come Mattia, anche entrambe le mie figlie sono state rapite dagli eventi e specialmente dai piccoli protagonisti. Ci complimentiamo con l’autrice chiedendole di presto continuare con la seconda parte del racconto. Cinzia con Lory e Carolina
Sito YOURBOOKS  [07/01/2009 8.55.18]
Ho 12 anni e ho letto questo libro: è una storia splendida che ti fa sembrare di essere un personaggio di quella avventura. Ti fa provare davvero delle emozioni come se si vede un film. Spero che ci facciano un film al cinema in modo tale da poterlo vedere con gli occhi dell’autrice. Aspetto che presto sia in vendita la continuazione di questo magico viaggio. Sono tanto simpatici i 3 bambini ma anche i loro genitori e tutti gli altri personaggi. Mi piacciono molto gli animali saggi! Anche alla mamma il libro è molto piaciuto, ha detto che molti contenuti sono istruttivi e poi abbiamo parlato del valore degli animali e della natura che bisogna curare e rispettare. Ciao ciao Mattia.
Sito YOURBOOKS  [22/12/2008 17.49.14]
Una saga come quella di Harry Potter? L’ho pensato all’inizio quando ne ho discusso con un paio di amici. Era una sorta di scommessa, essendo io un fanatico di Harry Potter. I piccoli eroi di Giovannoni hanno però delle particolarità uniche: non si parla unicamente di magia, ma anche di realtà magica. Lo consiglio a tutti quelli che hanno letto Harry Potter e non sono più dei bambini né degli adolescenti. A tutti quelli che cercano emozioni avvincenti espresse in un linguaggio pulito e sincero. Certamente ogni età porterà a considerazioni differenziate. E’ giusto che sia così. Ma il Kumihimo è una sorta di provocazione. Essendo il libro d’esordio dell’autrice, sono sicuro che i prossimi sapranno donare ancora emozioni più forti. Spiegare questo tipo di magia? No, vi lascio intuire l’incredibile. Provare per credere.  Ciao, Rino

Sito YOURBOOKS  [01/12/2008 11.22.22]
Romanzo molto speciale dai contenuti istruttivi, una sorta di fiaba moderna forse autobiografica (mi pare di avere capito così) dove l’abilità narrativa traspare riga dopo riga. All’inizio pacato nel ritmo, assume vivacità mentre la storia si fa intricata e piena di mistero. Un romanzo da regalare ad una persona speciale! Come ho fatto io, sorprendendo diversi amici. Ma ciò che è lodevole e da evidenziare è la solidarietà dell’autrice che dona i diritti d’autore dei suoi romanzi ad associazioni umanitarie. Questo certamente è una buona ragione per sostenerla! Complimenti sentiti, gentile signora Giovannoni.
Franzi Serena

Sito YOURBOOKS [05/11/2008 10.53.23]
Ho la fortuna di conoscere personalmente la scrittrice e non ho parole adeguate per descrivere la sua persona. Per meglio ravvisare il suo stile consiglio non solo di leggere entrambi i romanzi che sono molto diversi l’uno dall’altro, ma anche di visitare il suo blog: http://claudine2007.splinder.com è molto brava anche nella lirica! Spero di aver stuzzicato la vostra curiosità. Cordialmente Vic

Sito SENECA [28/08/2008]
Situazioni descritte divinamente, in uno stile fresco e semplice che coinvolgono il lettore. L’autrice possiede un animo eccezionalmente sensibile, in grado di cogliere anche le più impercettibili vibrazioni della natura e della dimensione interiore.
Una storia reale e nel contempo fantastica dove i tratti psicologici dei personaggi affiorano in maniera davvero eccezionale con i loro conflitti interiori e le loro considerazioni-autoanalisi. Vengono riprese tematiche tipicamente famigliari nei quali i rapporti tra i membri a volte vengono sottoposti ad estenuanti pressioni. Il desiderio di portare sensibilizzazione alle tematiche ambientali – sociali e religiose è rimarchevole. L’autrice non annoia affatto, quando permette alla sua bambina interiore di prendere le redini della situazione, tutto prende una visione di dolcezza.
E’ una realtà cruda, dura e triste anche se poi il messaggio finale sembra essere: in qualche modo il dolore si supera e la vita continua. Una perenne guerra di potenza che divide il bene dal male, l’oscurità dalla luce dove chi persegue alti ideali troverà le risposte. Attendo anch’io con impazienza il seguito del romanzo, sono felice di leggere che arriverà presto. R.M.
Sito SENECA [28/07/2008]
Incuriosito ha letto anche il primo romanzo di Giovannoni, spinto da un conscio desiderio di esplorare la sua arte sin dagli esordi. Inizialmente sostentato da un ritmo per me un po’ troppo tranquillo, questo racconto evolve pagina dopo pagina. Ancora una volta le tematiche sono itineranti: dalla psicologia alla filosofia orientale, dando una visione quasi mistica alla trama che diventa sempre più avvincente.
I dialoghi (introspezioni dell’autrice? o dei personaggi?) si traducono in brillanti discussioni che permettono di rapportarsi con marcata sensibilità alla bellezza del pianeta sul quale viviamo. Nuovamente il lettore è totalmente coinvolto, documentato da dettagli che, non nego, fanno riflettere a lungo.
Maggiore lo spirito dell’avventura, come narrato da un Jules Verne che sognava viaggi fantastici, in seguito divenuti realtà mentre lo stesso autore resta una leggenda. Qui senza dubbio Giovannoni possiede un’immaginazione sorprendente, portando tracce fantasy nella storia reale e patita di questo viaggio di due famiglie.
A mio avviso, l’arte assume per Giovannoni come per il lettore, una funzione essenzialmente compensatoria, come nel sogno. Anche qui, l’eterna e coerente guerra del bene contro il male. Buono il ritmo narrativo anche se come già detto inizialmente è più lento; la trama avvincente anche grazie alla moltitudine di dettagli ricercati con minuziosità e sagacia. Un’unica critica: vorrei poter continuare a leggere il seguito d’entrambi i romanzi. Giovannoni si è ripromessa, evidenziando nella copertina che sono previsti “cristallo della pace” e “ventisette pietre della luna”. Si può sollecitarla?
Un bel romanzo, consigliato a tutti. Cordialmente e con ringraziamenti
raffaele zanetti

Sito SENECA [21/05/2008]
E’ rimarchevole la capacità dell’autrice d’esprimere i sentimenti e le emozioni, portando il lettore stesso a vivere la situazione narrata in prima persona!
Spunti di profonda riflessione (anche filosofica) ci conducono a riscoprire il bambino nascosto dentro di noi.
Una storia brillante che pulsa di speranza e fiducia, avvincente sotto ogni aspetto (qualche volta ostentata e ripetitiva nei concetti) ma fresca e veloce nella narrazione.
Non ho viaggiato tanto, ma sono stato accattivato dai particolari così precisi che mi hanno condotto in queste terre lontane; non nego che è nato in me anche il desiderio di visitare l’isola di Pasqua!
Molto cordialmente saluto s.marengoli
Sito SENECA [17/12/2007]
Cara sig.ra Claudine, quanta dolcezza traspare dalle pagine del Suo libro, ed avendoLa conosciuta, quanta autobiografia nella Sua bella favola! Sicuramente più una favola per adulti che possono capire a tutto tondo il messaggio, oppure per bambini che hanno la fortuna di avere dei genitori ai quali la favola viene letta, sera dopo sera un po’ prima di coricarsi. In questo Suo romanzo è riuscita a creare una piccola magia, facendo collimare lo stile della fiaba, con quello dei libri di avventure per ragazzi ne cito uno per tutti “Il giro del Mondo in ottanta giorni”, con la filosofia di vita spicciola, ma non per questo meno apprezzabile dei tanti filosofi a noi noti e per finire con una spiritualità sottile che aleggia in tutto il racconto. La voglia di scrivere non manca in Lei, un indizio di stile personale si intravede ed io credo che affinando un po’ la tecnica pur non escludendo il cuore che è il motore di tutto ciò che si crea, i Suoi prossimi lavori supereranno di gran lunga questo! Complimenti! Speriamo che questo Suo talento venga rinvigorito così da permetterLe anche l’apprezzamento di una miriade di nuovi lettori!
Un caloroso saluto,  Nadia D.
Sito SENECA [4/11/2007] 
Cara Claudine, il tuo libro è affascinante!
Mi piace tantissimo perché ti da una sensazione
di profondo Amore!
Adesso che so leggere l’ho già letto tutto.
La nostra mamma ci ha già raccontato tante storie
Del “Kumihimo de lsole“!
Emanuele  (Il figlio della scrittrice Emanuele Giosuè)
Sito SENECA [26/10/2007]
What to say about C. Giovannoni? She’s a writer who follows a hidden path, into an unfamiliar world. If you just surrender and go with her on her eerie journey, you will find that you have surrendered to enchantment, as if in a voluptuous and fantastic dream. She makes you believe everything she sees in her fantasy and dreams. Her characters are wonderfully real and wholly believable, as is her richly textured prose. She’s a great person and she writes with exquisite powers of description! She’s simply great! R. McKelly
Sito SENECA [2/10/2007]
Una coinvolgente storia sul destino, le aspettative, le parole e l’amore, animata da personaggi di straordinaria intensità emotiva ed autenticità, mentre altri appaiono quali metaforiche visioni.
Giovannoni scrive pagine indimenticabili sulla vita come preparazione: cammino predestinato, un passaggio obbligatorio che conduce l’essere umano giorno dopo giorno dalla nascita alla morte. Le situazioni provate negli animi dei personaggi, malgrado la frivolezza e leggerezza di alcune descrizioni, permettono di recepire il messaggio dell’amore corrisposto come unica e ineguagliabile salvezza.
Questo libro apre il cuore di tutte quelle persone che vogliono amare ed essere amate.
La descrizione dei paesaggi è così viva che ne senti l’odore.
Bisogna leggerlo per comprendere, un bellissimo libro che consiglio a tutti.
chappuis caroline

Sito SENECA [1/10/2007]  
Ho letto Il Kumihimo del sole, l’ho trovato fantastico. L’autrice possiede una fervida immaginazione e fantasia, ma che fa sembrare tutto ciò che racconta una storia realmente vissuta, sia per la dovizia dei particolari che per la descrizione dei luoghi. Forse l’autrice l’avrà realmente visitati chissà? Ma li fa visitare anche al lettore, che rilassato magari in poltrona viaggia con lei in mondo dove la lotta contro il male è il perno centrale. Comprerò il suo nuovo libro “Nebbie nella brughiera” sperando, ma ne sono certa, che mi doni le stesse belle sensazioni. Auguri per un successo conclamato all’autrice.  Nunzia Scarponi
Sito SENECA [18/09/2007]
Ho conosciuto l’autrice, Claudine, sul blog: la sua personalità ed i suoi interessi hanno catturato subito la mia attenzione. Ho comperato il libro e l’ho letto, una prima lettura veloce e curiosa, una seconda più attenta ha mostrato aspetti interessantissimi nel corso della narrazione. Ho ritrovato la favola, l’ecologia, la speranza per un mondo diverso, l’amore per i bambini ,la delicata trattazione di argomenti universali ed apprezzabili da tutti, bambini e adulti. Una favola da raccontare, da leggere ai propri figli o nipoti, nella serenità domestica, una favola non buonista ma testimonianza di realtà diverse, complicate a volte, ma da capire sempre per arrivare ad una possibile soluzione: il sogno e l’amore per gli altri sono un validissimo mezzo per contribuire, giorno dopo giorno, goccia dopo goccia, a cambiare in meglio questo mondo. Anche a questo servono le favole!
Vittoria Caterina
Sito SENECA [23/08/2007]
Un bel romanzo che lascia una scia di sensazioni differenziate!
Il libro mi è stato consigliato da un caro amico, non aveva voluto dirmi nulla in proposito al contenuto. Aveva sorriso insistendo che ne avremmo parlato in seguito; ebbene ora a mio turno ne parlo con altri amici. Forse con Giovannoni condivido la passione dei viaggi, ma non avrei mai creduto che questo tipo di biografia fiabesca potesse piacermi a tal punto. Non nascondo l’ammirazione che provo per lei e per lo scopo umanitario di questa sua passione letteraria! Ho particolarmente gradito constatare che un suo nuovo romanzo è il lavorazione… sarò un suo fedele sostenitore.  Matteo
 

Sito SENECA [27/07/2007]
Un romanzo moderno, descritto in modo molto bello e intelligente e che trasporta nella dimensione del “cuore”, sia per il contenuto dello stesso libro, sia per il sano principio per il quale esso è stato scritto; il devolvere l’intero ricavato dei diritti di autore a un progetto di aiuto a bambini bisognosi in Africa. Un grazie di cuore all’autrice, per l’impegno altruistico e il nobile gesto.
Donatella Santocono
Sito SENECA [6/07/2007]
La trama del romanzo, piena di eventi reali e fantastici, permette l’immedesimazione del lettore con i personaggi. Le diverse personalità dei protagonisti sono complesse: evolvono man mano che il romanzo prende forza e corpo, dischiudendosi a ritmi a volte rapidi e trepidanti per poi placarsi in monologhi molto dolci e toccanti. Volutamente l’autrice ha ponderato delle scelte intelligenti; indiscutibilmente ben curati in ogni aspetto, i luoghi ed i fatti descritti.
La mia amica Sam mi ha consigliato la lettura di questo romanzo. Inizialmente ero un po’ scettica poiché pensavo si trattasse di uno scritto per giovani, ma mi sono ricreduta! Ora attendo con gioia di poter acquistare il suo nuovo romanzo… e confermo d’essere diventata una sua affezionata lettrice! Sam
Sito SENECA [13/06/2007]
La lettura di questo libro mi ha introdotto alla conoscenza di una persona speciale. Leggere questo libro infonde quella stessa serenità che si ricava da una qualsiasi discussione con Claudine. Dovete solo allacciare le cinture e farvi trasportare in un magico mondo animato dalla fantasia. Non conta quanti anni avete o che cosa fate nella vita. dalla lettura di questo libro otterrete comunque quello che state cercando.
davide montialbo
Sito SENECA [12/06/2007]
Il libro di Claudine ha un quid di diverso rispetto a tanti altri. La lettura dice sempre qualcosa della persona che ha scritto il libro e quindi nell’affrontare il testo mi sono d’improvviso ritrovato in un luogo magico che infonde serenità, i cui confini possono affascinare i grandi almeno quanto i piccoli. Nel corso del Kumihimo la fantasia trae spunti ed il cuore viaggia tranquillo. Sei seduto in poltrona ma diventi un po’ anche i protagonisti. La magia autentica che si sprigiona dalla narrazione non da punti di riferimento e quindi vivi la storia come se tu fossi nella storia. Ogni persona può trarre qualcosa da questa lettura. è speciale, come l’autrice, che ho avuto di recente la gioia di conoscere.
Eva

Sito SENECA [11/06/2007]
E’ un romanzo bellissimo e scorrevole da leggere tutto di filato e che può catturare l’interesse sia di ragazzi che adulti (come nel mio caso). Ma quando sarà pubblicata la continuazione? Riuscirà il bimbo Iggi ad uscire dalle gallerie nelle viscere dell’isola di Pasqua? E gli altri protagonisti, qual è il vero compito della Confraternita? Hanno potuto contattare il Sommo Moota attraverso Hideoshi? Un’avventura così brillante che ti aiuta a dimenticare il presente per immergerti in una realtà parallela. Ma ciò che mi ha maggiormente colpito è l’abilità dell’autrice nel descrivere situazioni e luoghi, aggiungendo particolari per ti coinvolgono al punto di farti percepire odori e sensazioni profonde. Brava! E brava bis per avere un cuore anche per chi necessita aiuto, ai suoi “bimbi nel mondo”, come con dolcezza descrive nella sua prefazione. Un plauso e ringraziamento, cordiali saluti da Saverio Giussani
Sito SENECA [28/03/2007]
Un racconto che colpisce profondamente nei sentimenti, coinvolgendo il lettore e portandolo a cercare dentro di se i reali valori umani. Lo stile utilizzato dall’autrice, delicato e nitido, trasporta con la sua trama ben articolata e coinvolgente, in luoghi reali ma con visioni fantastiche. La descrizione dei paesaggi è così minuziosa ed i particolari tanto delicati, da permettere di percepirne persino le fragranze! Una lettura sobria dunque, ma unica nel suo stile. Attendo il seguito! Vic Bassano
Sito SENECA [2/03/2007]
Coinvolgente. Bello. Pulito. Sensibile. Astrazione fiabesca solo per quanto concerne i personaggi mitologici… per il resto è una storia che rispecchia una realtà ben definita. Romanzo d’esordio, che lascia il lettore stupito. Complimenti all’autrice per i suoi pregevoli scopi umanitari, che certamente otterranno sostegno e plauso tra i lettori. Cordialmente R.Bernasconi
Sito SENECA [26/02/2007]
Come in ogni romanzo di successo, e questo con caratteristiche realissime, porta a confrontarsi con le proprie chimere. Non ho potuto fare a meno di leggerlo “d’un fiato”… come accade con ogni romanzo avvincente e ben scritto, dal quale non si riesce a staccare gli occhi dalle pagine. Decisamente adatto ai giovani come pure anche agli adulti, una specie di Harry Potter in versione italiana, ma scritto con estrema accuratezza e senso responsabile. Non è unicamente una biografia fantastica, come la definisce l’autrice, ma ha qualcosa in più. Commuove. Ma non solo: permette di riflettere su tanti mali che affliggono il nostro pianeta. Attendo il seguito, scalpicciando come una bimba incuriosita! Complimenti ancora e sincerissimi auguri per i progetti di sostegno ai bambini meno abbienti sparpagliati ovunque nel mondo. La determinazione dell’autrice la porterà ad un successo sicuro!   Virginia Lora
Sito SENECA [08/02/2007]
300 pagine che sorprendono. Scritte con sensibilità e genuino amore, non per sé, ma bensì per aiutare dei bambini disadattati sparsi in ogni angolo del mondo.
La madre-donna-scrittrice merita un viva approvazione. Dimostra che l’amore va oltre, ogni confine è abbattuto, e quindi si libra e pervade nel cuore di chi non può staccare lo sguardo dalla realtà.
Un linguaggio semplice, schietto ed a volte frizzante, altre un po’ più agitato, disegnano un ipotetico percorso di emancipazione personale.
Da consigliare a tutti. M. fabbri
Sito SENECA [2/01/2007]
Claudia Starck: Il Kumihimo del sole – märchenhafter Zauber – zauberhaftes Märchen. Für Kinder und Erwachsene. Eine Geschichte voll von Abenteuern, Liebe und Weisheit. Sie lässt innehalten, nachdenken, schmunzeln und staunen: sie berührt die Seele. Eine Geschichte, geschrieben in der Sprache der Herzen. Ein Buch, das die Lust auf seine Fortsetzung weckt ….
Il Kumihimo del sole – un favoloso incanto – una favola incantesima. Per bambini ed adulti. Una storia piena d’avventure, amore e saggezza. Una storia che ci fa fermare, riflettere, sorridere e meravigliarci: una storia che tocca l’anima. Una storia scritta nella lingua del cuore. Un libro che fa venire voglia di un proseguimento.
c.starck

Sito SENECA [04/01/2007]
Rimarchevole la capacità dell’autrice di esprimere i sentimenti ed emozioni, portando il lettore stesso ad un’introspezione molto profonda.
Particolarmente papabile è la parte filosofica, manifestata con semplicità e pertanto comprensibile a tutti.
Una storia che pulsa d’autentica fiducia ed entusiasmo (rivolti al lettore), affinché ne colga il seme e gli permetta di germogliare nel suo cuore.
Molto dettagliate le parti descrittive del viaggio e luoghi, mantenendo viva e palpitante l’attenzione del lettore incuriosito. Inizialmente ero solo intrigata: dal titolo, dalle recensioni, ma poi mi sono dovuta ricredere! E’ valsa la pena attendere, per più di un mese, la seconda edizione del romanzo.
Sono reperibili altri suoi romanzi?
Non ho parole per esprimere all’autrice i miei sentiti ringraziamenti….  Eleonora Mainini
Sito SENECA [6/12/2006]
Lo scorso 30.11.06 ho inserito una recensione.
Oggi 6.12.06 ho verificato sul vostro sito, ma ho constatato che non è ancora stata pubblicata.
Si tratta di un errore? Informatemi se devo nuovamente inserire i dati.
L’autrice del romanzo possiede un indirizzo e-mail?
Grazie per controllare. Cordialmente.F.Moro
Sito SENECA [30/11/2006]
Sono stato incuriosito dalle recensioni sulla stampa, come pure dall’entusiasmo di un amico che me lo ha prestato. Mi sono trovato nelle spoglie di un avventuriero, colto dal ritmo narrativo che mi ha trasportato via per mostrarmi (e con quale peculiare cura del dettaglio!!) isole lontane.
Poi ho assimilato anche la parte metaforica del messaggio, confrontandomi con la schiacciante realtà di ciò che accade nel nostro pianeta. L’autrice, in maniera molto sottile e dura ma pur sempre mantenendo un sentore di dolcezza nel raccontarlo, punta il dito indice e ammonisce.
E’ veramente un romanzo piacevole, scritto con sinuosità ed enorme coerenza fin dal primo capitolo.
Lo consiglio veramente con piacere a giovani ed adulti. Inoltre, l’iniziativa rivolta al sostegno di bambini bisognosi attraverso i diritti d’autore, è veramente esemplare. Senza dubbio acquisterò diverse copie da regalare a mia volta ad amici e conoscenti. E’ possibile sapere, quando ci sarà la continuazione? Bisogna sollecitare questa brava autrice, grazie!
Sito SENECA [25/10/2006]
Vi scrivo le impressioni avute scoprendo il progetto di Claudine Giovannoni nell’opera “Il kumihimo del sole”. Con gran piacere, essendo una ticinese di Muralto-Locarno, ho letto il prodotto di Claudine Giovannoni senza soffermarmi alle prime impressioni ma entrando nel concetto d’amore che l’autrice sviluppa nel racconto. Difatti, pur notando gli errori ortografici, grammaticali e la scarsa fluidità iniziale mi sono ritrovata a bramare per la continuazione del libro, che aspetterò. La semplicità nell’esprimere l’idea vitale dell’amore per la vita è sempre essenziale, forse troppe volte è dimenticato perché d’abitudine viviamo in astrazioni temporali sconnesse dal vero fluido semplice dell’essere umano. Un urrà all’autrice che, esponendosi con la sua grazia, mi ha portato con le sue parole a prestare attenzione alla naturale visione famigliare tradizionale: i figli non sono dei “nostri prodotti” ma bensì sono la reale magia che può permettere di tramandare proprio a loro la vitalità e le necessità di vera sopravvivenza, regalandoci amore sempre. Credo che genitori e figli, persone sole giovani e meno giovani, possono apprezzare sia il “Il kumihimo del sole” che la continuazione della storia, tanto attesa.
Vi ringrazio per la vostra attenzione, auguri solidali alla vostra casa editrice, qualitativa e che si distingue. Cordiali saluti…in trepidazione per il volume II.  malisia trevisan

 

Sito SENECA [13/10/2006]
“Comperami un libro speciale, mamma. Un mio amico dice che il Kumihimo è molto bello! E’ una storia un po’ diversa, che permette di sognare e di credere che il mondo è un posto speciale. E’ un racconto che ti da la possibilità di librarti con la fantasia in luoghi sconosciuti…”
Ma mio figlio ha dovuto aspettare il suo turno. Poiché, una volta iniziato, l’ho voluto prima leggere io fino all’ultima pagina…
Un romanzo per giovani? Veramente affermerei che leggendolo, mi ha fatta sentire più giovane. In qualche maniera ha raggiunto per davvero quella parte bambina che porto rinchiusa dentro. L’autrice è riuscita a raggiungere il suo scopo: come annunciava nella sua prefazione.
Io non sono una critica letteraria, neppure una persona erudita, sono solo una mamma. Il romanzo mi è piaciuto perché il linguaggio utilizzato è semplice, schietto e pulito. Quando parla dell’amore verso tutte le creature e della spiritualità, non vi è distinzione, l’autrice cita l’Essere Supremo.
Il susseguire degli eventi è intrigante, il ritmo narrativo ti tiene in sospeso portandoti a percepire emozioni e stati d’animo molto profondi. I cinque sensi (ma anche il sesto!) sono stati solleticati in maniera sottile.
Mi sono più volte chiesta: ma i draghi esistono per davvero?! Sorridendo alzo gli occhi verso il cielo… sperando di scorgere il Dragone dell’Aria.
Lo consiglio di vivo cuore, nell’attesa che l’autrice presto ci rallegri con la continuazione… magari per Natale??
Samanta Baggini

Sito SENECA [3/10/2006]
Ho appena terminato il libro e non vedo l’ora di avere fra le mani il seguito!
Le descrizioni dei luoghi e dei paesaggi sono così avvincenti e minuziosi, che ho avuto l’impressione di trovarmi lì in compagnia dei protagonisti.
Lasciatevi trasportare dalla storia e aiutate Claudine a regalare un sorriso ai bimbi meno fortunati nel mondo. Lu
Sito SENECA [13/09/2006] Michael Schwager
Capitolo dopo capitolo sono entrato in empatia con i personaggi, vivendo in prima persona le sensazioni descritte con estrema cura e meticolosità dall’autrice.
Il racconto mi ha fatto riflettere molto.
E’ stato un viaggio stupendo che non avrei pensato di poter percepire così profondamente. I luoghi, i sapori, i colori, mi hanno trascinato via facendomi dimenticare il tempo…
Quando sono arrivato all’ultima pagina, mi sono un po’ arrabbiato poiché avrei voluto che la storia continuasse.
Mi è difficile credere che l’autrice sia ai suoi esordi.
Posso solo sperare che continui a scrivere, avrà indubbiamente un gran successo presso i suoi lettori… che le saranno fedeli!
Sarebbe la trama ideale per un film di Disney…
In ogni caso un elogio è d’obbligo, non solo per la grand’umanità racchiusa tra le pagine del romanzo, ma anche per il gesto nobile di devolvere i diritti d’autore ad Organizzazioni che si occupano di bambini bisognosi.
Michael Schwager

Sito SENECA [29/08/2006] 
Lo definirei un libro adatto sia per ragazzi che per adulti.
Sorprendente è il coinvolgimento di questo scritto così reale, pieno di
sentimenti, ti porta a conoscenza di paesi e tradizioni lontani, ma
legato strettamente anche alla fantasia di questa donna, amica, che
conosco da quasi trent`anni e ancora mi stupisce, per fortuna per lei e
per i suoi lettori, che sicuramente aspettano il seguito del romanzo.
Marisa

Sito SENECA [22/08/2006]
Lodevole l’iniziativa di devolvere i diritti di autore a delle associazioni umanitarie che si occupano dei bambini bisognosi.
Il romanzo é molto fluido e non si riesce a staccare gli occhi dalle pagine finché non arrivi all’ultima pagina… e spero che arrivi presto la continuazione.
I temi toccati sono molto attuali e fanno riflettere.  massimo mobiglia

Sito SENECA [16/08/2006]
E’ un libro che all’inizio sembra proprio una favola, con i bambini che parlano agli animali. Ma poi si trasforma e diventa un romanzo molto realistico con gente reale, che possiamo incontrare tutti i giorni in qualsiasi luogo di questo pianeta. Anche se l’aspetto fiabesco resta sempre presente ma non ingombrante. Molto importante è che l’autrice ambienta il romanzo in luoghi e situazioni vere e reali con una terminologia molto accurata e professionale. E’ una lettura molto fluida che porta il lettore ad immaginarsi e ad personificarsi negli ambienti e nei luoghi, con una descrizione molto profonda di profumi e aromi che i protagonisti incontrano sul loro cammino. Non vedo l’ora di poter leggere la continuazione!  Danilo C.
Sito SENECA [1/08/2006]
L’eterna lotta tra il bene ed il male, vissuta da una normale famiglia, viene attualizzata al nostro modo contemporaneo.
I temi ambientali vestono una grossa importanza e gli occhi di tre bambini li presentano in tutta la loro urgenza.
Il romanzo è scritto in modo tale che anche un adulto riesce ad immedesimarsi con i personaggi.
Spero di cuore che giunga presto il seguito.
mmax

Sito SENECA [29/07/2006]
quando si inizia la lettura di questo libro non ci si aspetta che ci coinvolga a tal punto da volerlo finire in una sola volta.
poi rileggendolo lo si apprezza per lo stile della narratrice e per i contenuti altamente
formativi.
lo consiglio a tutti  Mteresa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...